FirenzeWifi - Hot Spot WIFI gratis a Firenze - Rete del comune

Che cos’è?

Il servizio FirenzeWifi permette la connessione ad Internet in modalità senza fili. Basta un telefono cellulare ed un pc portatile o uno smartphone per navigare, chattare, scambiare mail ed accedere ai servizi informativi di Provincia e Comune di Firenze. In questa fase sperimentale, tutti gli utenti hanno a disposizione  ogni giorno 1 ora di tempo di navigazione e 300Mbytes di traffico.

Dove si trova?

Ad oggi il servizio è attivo nelle seguenti aree:
  • Piazza della Signoria
  • Piazza Santa Croce
  • Piazza Santo Spirito
  • Piazza Santissima Annunziata
  • Parterre in Piazza della Libertà
  • Via Canova, presso uffici dell’Anagrafe
  • Piazze Ghiberti e Annigoni
  • Piazza Alberti – Villa Arrivabene
  • Piazzale Michelangelo
  • Piazza Bambini di Beslan ingresso Fortezza da Basso
  • Piazzale delle Cascine
  • Parco di San Donato

Come si usa?

Trovandosi in una delle zone coperte con un dispositivo portatile (Netbook, Notebook o smartphone) abilitato alla connessione wireless rileverà una rete senza fili denominata FirenzeWifi. In alcune aree di grandi dimensioni le reti rilevate potrebbero essere più d’una; in questo caso il dispositivo presenterà la scelta tra FirenzeWifi1, FirenzeWifi2, FirenzeWifi3 o FirenzeWifi4. Si suggerisce di selezionare la rete che il proprio dispositivo propone come migliore per livello di segnale ricevuto.
Non c’è alcun parametro da inserire, basta scegliere la rete e connettersi. Una volta connessi, aprendo un qualsiasi browser (Explorer, Firefox, Safari, etc) e caricando la propria pagina iniziale o digitando un qualsiasi indirizzo web, apparirà automaticamente la pagina di accoglienza che permetterà di effettuare la prima registrazione. Se si è già in possesso delle credenziali di autenticazione, si potrà effettuare direttamente il log-in.

Prima Registrazione

La procedura di prima registrazione è estremamente semplice e richiede l’inserimento dei seguente campi obbligatori:
  • Nome
  • Cognome
  • Numero di telefono cellulare
ATTENZIONE: il numero inserito deve essere di un operatore italiano e NON deve avere attiva la funzionalità di mascheramento del numero.
Confermando i dati e dando il proprio consenso al trattamento dei dati personali, il sistema invita ad effettuare una telefonata dal cellulare indicato nella registrazione al numero 0554650034. La telefonata è gratuita e verrà terminata automaticamente dopo il primo squillo.
La telefonata serve a confrontare il numero chiamante con il numero inserito nei dati di registrazione, se combaciano, le credenziali di autenticazione (UserID e Password) appariranno sullo schermo e si potrà effettuare il log-in.
La procedura di prima registrazione va effettuata una volta sola; successivamente le proprie credenziali di autenticazione saranno sempre valide.

Log In

Se si è già in possesso delle credenziali di autenticazione, dalla pagina di accoglienza si può direttamente effettuare il log in cliccando sull’apposito link

Log Out

A meno che le impostazioni del proprio browser non lo impediscano, l'effettuazione del log-in fa apparire una finestra pop-up che contiene un tasto da cliccare per effettuare il log-out. Se la finestra non apparisse, basta andare sul seguente indirizzo: 172.19.32.18/logout_page

Quanto si può navigare?

Ogni utente registrato ha a disposizione una connessione gratuita quotidiana pari ad 1 ora di connessione effettiva con un massimo di 300Mbytes di traffico scambiato. Questo vuol dire che è possibile connettersi ad esempio 6 volte per 10 minuti, anche da aree diverse,  oppure fare 1 ora di navigazione ininterrotta.
NOTA BENE:Se si effettuano download di grossi files ed il traffico scambiato raggiunge i 300 Mbytes, la sessione viene terminata anche se il tempo a disposizione non è scaduto. Si può in qualsiasi momento della propria connessione verificare quanto tempo rimane o quanto traffico si è scambiato andando all’indirizzo: http://172.19.32.18/stato_utente

Questi quantitativi sono quotidiani, ciò vuol dire che alla mezzanotte di ogni giorno quanto consumato viene “ricaricato” automaticamente e si hanno di nuovo a disposizione 1 ora e 300 Mbytes di traffico. La navigazione sui siti istituzionale della Provincia e del Comune di Firenze è possibile senza limiti di tempo.

A meno che le impostazioni del proprio browser non lo impediscano, l’effettuazione del log-in fa apparire una finestra pop-up che contiene un tasto da cliccare per effettuare il log-out. Se la finestra non apparisse, basta andare sul seguente indirizzo:
http://172.19.32.18/logout_page e cliccare il tasto di logout. E’ sempre consigliabile effettuare il logout al termine dell’utilizzo del servizio.

Extra IT - Scopri quanto è diffuso il tuo cognome nel mondo

Se siete interessati a conoscere quanto è diffuso un cognome nel mondo ecco qui il sito giusto.

Tutti i  nomi e dati relativi all’ubicazione sono derivati da elenchi telefonici accessibili al pubblico o registri elettorali nazionali, provenienti per il periodo 2000-2005

Inserendo il cognome verrà visualizzato dove è piu' diffuso compreso le Top 5 regioni, citta, ed i top nomi.

Telefonia - Teamviewer per collegarsi da iPhone e iPod Touch su PC/MAC di casa

E' stata distribuita da pochi giorni la versione di Teamviewer per Iphone ed Ipod Touch che permette, una volta installata di dare assistenza remota agli amici oppure di collegarsi al pc di casa. Ecco il link. Spero che per gli amanti di Apple sia una notizia interessante

Linux - SSH con chiave pubblica/privata

1) Installare OpenSSH sul server Linux 

yum install ssh

2) Va scaricato l'installer del programma puttygen, una volta lanciato il programma usare i prarametri proposti di default:
  • SSH-2 RSA con 1024 o 2048 bit di crittatura
3) Digitare una key-passphrase di protezione (che sarà quella richiesta quando uno si collega da remoto)

4) Salviamo la chiave privata.

5) Per la chiave pubblica fare il copia incolla, guardando la schermata precedente, sotto la dicitura Public Key salvando il file con nome
authorized_keys in modo da essere in formato compatibile OPENSSH.
  • Copiare authorized_keys nel percorso /home/utente/.ssh/ con permission 400 per l'utente che si dovrà collegare da remoto. Il file deve essere di proprietà dell'utente e del relativo gruppo sempre dell'utente.

6) A questo andiamo a modificare il file di configurazione di OpenSSh, va tolta la login di root quindi si va in /etc/ssh e si modifica Sshd_config

vi  /etc/ssh/Sshd_config
    • Protocol 2 ok
    • Permittrootlogin = no
    • AuthorizedkeysFile si cambia il nome
    • Passwordauthorization = no
Va riavviato il servizio ssh
    • Service sshd restart
Se invece uno vuole abilitare il sudo.
    • /etc/sudoers
    • #wheel ALL=ALL (va scommentato)
    • :WQ!
    • Sudo su –l
vi /Etc/group
    1. Al gruppo wheel si aggiunge l'utente desiderato
Il client ssh sul sistema operativo linux è

> ssh


> Ssh -i
path_chiave_privata user@hostname <<comandi_remoti>>
  • –i identifica il file e relativo percorso della chiave privata.
  • Dove si trova la chiave privata
    1. Openkey.prv è da trasferire via winsvc sul client da dove parte il collegamento.
    2. Da sistemi Windows invece si usa Putty
  • << comandi_remoti> lista comandi.
  • N.B. Questo è il modo di mandare batch su computer remoti in sicurezza stessa cosa si può fare con il telnet.
vi /root/.ssh/know.host
  • Contiene i nomi degli host su cui ho fatto il collegamento.
  • Si può cancellare e rifarlo.
Di seguito il file di configurazione utilizzato Sshd_config:

-----------------------------------------------------------------------------------------

# $OpenBSD: sshd_config,v 1.73 2005/12/06 22:38:28 reyk Exp $

# This is the sshd server system-wide configuration file. See
# sshd_config(5) for more information.

# This sshd was compiled with PATH=/usr/local/bin:/bin:/usr/bin

# The strategy used for options in the default sshd_config shipped with
# OpenSSH is to specify options with their default value where
# possible, but leave them commented. Uncommented options change a
# default value.

Port 17602
#Protocol 2,1
Protocol 2
#AddressFamily any
#ListenAddress 0.0.0.0
#ListenAddress ::

# HostKey for protocol version 1
#HostKey /etc/ssh/ssh_host_key
# HostKeys for protocol version 2
#HostKey /etc/ssh/ssh_host_rsa_key
#HostKey /etc/ssh/ssh_host_dsa_key

# Lifetime and size of ephemeral version 1 server key
#KeyRegenerationInterval 1h
#ServerKeyBits 768

# Logging
# obsoletes QuietMode and FascistLogging
#SyslogFacility AUTH
SyslogFacility AUTHPRIV
#LogLevel INFO

# Authentication:

#LoginGraceTime 2m
PermitRootLogin no
#StrictModes yes
#MaxAuthTries 6

#RSAAuthentication yes
#PubkeyAuthentication yes
AuthorizedKeysFile .ssh/authorized_keys

# For this to work you will also need host keys in /etc/ssh/ssh_known_hosts
#RhostsRSAAuthentication no
# similar for protocol version 2
#HostbasedAuthentication no
# Change to yes if you don't trust ~/.ssh/known_hosts for
# RhostsRSAAuthentication and HostbasedAuthentication
#IgnoreUserKnownHosts no
# Don't read the user's ~/.rhosts and ~/.shosts files
#IgnoreRhosts yes

# To disable tunneled clear text passwords, change to no here!
#PasswordAuthentication yes
PermitEmptyPasswords no
PasswordAuthentication no

# Change to no to disable s/key passwords
#ChallengeResponseAuthentication yes
ChallengeResponseAuthentication no

# Kerberos options
#KerberosAuthentication no
#KerberosOrLocalPasswd yes
#KerberosTicketCleanup yes
#KerberosGetAFSToken no

# GSSAPI options
#GSSAPIAuthentication no
GSSAPIAuthentication yes
#GSSAPICleanupCredentials yes
GSSAPICleanupCredentials yes

# Set this to 'yes' to enable PAM authentication, account processing,
# and session processing. If this is enabled, PAM authentication will
# be allowed through the ChallengeResponseAuthentication mechanism.
# Depending on your PAM configuration, this may bypass the setting of
# PasswordAuthentication, PermitEmptyPasswords, and
# "PermitRootLogin without-password". If you just want the PAM account and
# session checks to run without PAM authentication, then enable this but set
# ChallengeResponseAuthentication=no
#UsePAM no
UsePAM yes

# Accept locale-related environment variables
AcceptEnv LANG LC_CTYPE LC_NUMERIC LC_TIME LC_COLLATE LC_MONETARY LC_MESSAGES
AcceptEnv LC_PAPER LC_NAME LC_ADDRESS LC_TELEPHONE LC_MEASUREMENT
AcceptEnv LC_IDENTIFICATION LC_ALL
#AllowTcpForwarding yes
#GatewayPorts no
#X11Forwarding no
X11Forwarding yes
#X11DisplayOffset 10
#X11UseLocalhost yes
#PrintMotd yes
#PrintLastLog yes
#TCPKeepAlive yes
#UseLogin no
#UsePrivilegeSeparation yes
#PermitUserEnvironment no
#Compression delayed
#ClientAliveInterval 0
#ClientAliveCountMax 3
#ShowPatchLevel no
#UseDNS yes
#PidFile /var/run/sshd.pid
#MaxStartups 10
#PermitTunnel no

# no default banner path
#Banner /some/path

# override default of no subsystems
Subsystem sftp /usr/libexec/openssh/sftp-server

Relaxing - Rilassarsi con immagini e suoni ispirati alla natura

Ecco un sito web che permette di ascoltare i vari suoni della natura, utilissimo per rilassarsi mentre si lavora al computer.


http://moodturn.com

720check