Post in evidenza

Recovery - Access, Excel, Word, Office and Photo recovery tools and other blog procedures

During these years I had necessity to recover various files (.doc, mdb, .xls, photos...)  I utilized various free tools (here is an exampl...

Chromium OS - Installare il S.O. Google Chrome su Live USB o su macchina Virtuale

Passo 1 – Scegliere l’immagine giusta

Come molti di voi ben sapranno, sul Web hanno iniziato a girare diverse versioni modificate di Chrome OS, che non è stato ancora rilasciato ufficialmente ma il cui codice sorgente è già disponibile da mesi. La migliore, quella che useremo in questa nostra marcia di avvicinamento al sistema operativo di “big G”, si chiama Flow. Questo il suo sito ufficiale dove scaricarla (gratis, ovviamente) e saperne di più.

Passo 2 A – Installazione su USB (Live)

  1. Recarsi sul sito ufficiale di Chrome OS Flow e cliccare sulla voce Download the USB image per scaricare l’immagine dell’OS per le penne USB;
  2. Estrarre il file ChromeOS-Flow.img dall’archivio scaricato. Per farlo sotto Windows, usare un software per la gestione degli archivi (es. 7-Zip) e scompattare il file immagine dall’archivio ChromeOS-Flow.tar contenuto in ChromeOS-Flow.tar.gz;
  3. Scaricare e avviare il programma no-install Image Writer;
  4. Selezionare il file immagine di Chrome OS Flow (ChromeOS-Flow.img), il dispositivo USB su cui installarlo (che deve essere di almeno 2GB) dal menu a tendina e cliccare sul pulsante Write per avviare l’installazione dell’OS sul dispositivo rimovibile;
  5. Riavviare il computer ed effettuare il boot dalla penna USB.



Passo 2 B – Installazione su Virtual Machine (Live)

  1. Scaricare ed installare il software gratuito VMware Player;
  2. Recarsi sul sito ufficiale di Chrome OS Flow e cliccare sulla voce Download the VMWare image per scaricare l’immagine dell’OS per VMware;
  3. Estrarre i file ChromeOS.vmdk e ChromeOS.vmx dall’archivio scaricato (come visto con quello dell’immagine USB);
  4. Avviare VMware Player e recarsi nel menu File > Open a Virtual Machine per selezionare l’immagine di Chrome OS (ChromeOS.vmx);
  5. Avviare la virtual machine Chrome OS.

Passo 2 C – Installazione su HDD

  1. Effettuare i passaggi post-installazione di Chrome OS (illustrati nel paragrafo che segue) e loggarsi al sistema con il proprio account di Google;
  2. Premere la combinazione di tasti Ctrl+Alt+T per accedere al terminale;
  3. Dare il comando /usr/sbin/chromeos-install per avviare la procedura guidata per l’installazione di Chrome OS Flow sull’hard disk del computer (un netbook, preferibilmente).

Passo 3 – Passaggi post-installazione

Per rendere utilizzabile Chrome OS Flow e accedere al sistema con il proprio account di Google, bisogna fare prima qualche piccolo passaggio. Eccoli illustrati uno per uno:
  1. Effettuare il logon al sistema usando come nome e password il termine facepunch;
  2. Cliccare sull’icona della rete in alto a destra e selezionare la voce Turn WiFi On dal menu per abilitare la connettività alla rete;
  3. Premere la combinazione di tasti Ctrl+Alt+T per accedere al terminale;
  4. Dare il comando sudo reboot;
  5. Dare il comando #Password still “facepunch”;
A sistema riavviato, dovrebbe essere possibile effettuare il logon con i dati del proprio account Google.

720check