Post in evidenza

Recovery - Access, Excel, Word, Office and Photo recovery tools and other blog procedures

During these years I had necessity to recover various files (.doc, mdb, .xls, photos...)  I utilized various free tools (here is an exampl...

Antivirus - Nod32 è uscito anche per linux

Nonostante tanti linuxari (come amanti della mela dopotutto) pensano di essere immuni dai virus, invece, come è ovvio e banalissimo questo non è veritiero, ed infatti anche Eset ha prodotto l'antivirus NOD32 anche per linux.

In ogni caso, il software NOD32 per linux viene concesso in prova per 30 giorni, oppure si può acquistarne la versione completa senza limiti di tempo, per una cifra che si aggira intorno alle trenta sterline. Scaricare la trial è possibile alla pagina ufficiale di download.

Linux - Server DNS locale 2/2

Ho già pubblicato una procedura step by step che indica come fare per creare un Server DNS locale questo tutorial è al seguente link:


su internet ho trovato un altro tutorial in merito, e mi sento di menzionarlo, con il relativo link:


Se uno è interessato ad installare un servizio di DNS secondario ecco un altro tutorial:

http://www.howtoforge.com/installation-of-bind-as-a-secondary-slave-dns-server-on-centos

Programmi - Info e benchmark per HD, CPU ed Hardware pc

Ecco un'utility piccolissima, CrystalMark 3.0.1a, ma allo stesso molto utile per avere un resoconto veloce ed immediato delle prestazioni del proprio hd. 

Per i test permette di scegliere anche la dimensione del file.

Il programma può essere usato sia per sistemi a 64 bit che su chiavette USB per saggiarne la velocità

Ci sono diverse tipologie di prove: dalla velocità di lettura/scrittura sequenziale alle letture/scritture random con blocchi di diversa dimensione.

Ecco il link al sito web:


Per avere informazioni dettagliate sul proprio HD esiste l'utility CrystalDiskInfo 3.10.0 

Di seguito i link al download:
Se uno è informato ad avere informazioni dettagliatissime sulla propria cpu, ram, motherboard e scheda video una possibilità è utilizzare la seguente utility, CPUID:

Oppure l'utility CrystalMark 2004R3 che da tutte le info precedenti e successivamente esegue anche i benchmark

http://crystalmark.info/software/CrystalMark/index-e.html

Linux - HA (High Availability) su Centos - P. 3 - Configuriamo DRBD per il Cluster

1) Supponiamo di avere installato DRBD e questi è funzionante su entrmabi i server

2) [root@www1 ~]# /etc/rc.d/init.d/heartbeat stop

Stopping High-Availability services:
[  OK  ]

3) [root@www1 ~]# cd /var/lib/heartbeat/crm

Linux - HA (High Availability) su Centos - P. 2 - Installiamo DRBD (Distributed Replicated Block Device)


1) Procediamo adesso all’installazione del DRBD(Distributed Replicated Block Device) e settiamo la copia.


Supponiamo di avere il seguente ambiente, usiamo hda6 che è una partizione vuota per la configurazione:

 (1) www1.instyle.locale [192.168.0.21]
(2) www2.instyle.locale [192.168.0.22]


2) Va installato DRBD su entrambi gli host, va configurato con gli stessi settaggi su entrambi gli host. Per l’installazione specificare "kmod-drbd", anche DRBD deve essere installato, negli esempi è stato indicato "kmod-drbd-xen" perché si parla di ambienti con kernel XEN

[root@www1 ~]# yum -y install kmod-drbd-xen

[root@www1 ~]# vi /etc/drbd.conf

Linux - HA (High Availability) su Centos - P. 1 - Configurare HearthBeat

I due server hanno due NIC:

Chiamiamo il nome host di ogni server www1 o www2 il dominio invece è instyle.locale

(1) www1.instyle.locale[eth0:192.168.100.21] [eth1:10.0.100.21]
(2) www2.instyle.locale[eth0:192.168.100.22] [eth1:10.0.100.22]


1) Yum -y install heartbeat

Linux - Centos 5.6 a 64 bit - Apache, PHP, MySQL, Postfix, BIND9, Proftpd, Dovecot, ISPConfig 2

Ecco un tutorial che ho trovato su internet su come settare un server centos a 64 bit 5.6, di seguito un breve sunto e poi il link al tutorial:

Questo tutorial può essere facilmente adattato per un server con Centos 5.6 a 32 bit
  • Web Server: Apache 2.2 with PHP 5.1.6
  • Database Server: MySQL 5.0
  • Mail Server: Postfix
  • DNS Server: BIND9 (chrooted)
  • FTP Server: Proftpd
  • POP3/IMAP server: Dovecot
  • Webalizer for web site statistics: ISPConfig 2
http://www.howtoforge.com/perfect-server-centos-5.6-x86_64-ispconfig-2

Server - Roaminig profiles per Windows 2003 Server

Copio ed incollo qui degli appunti estrapolati da alcuni manuali, sono riportati di seguito come promemoria:

Roaming Profiles

Software Gratuito per la compilazione del 730

Stavo cercando un software gratuito per la compilazione del 730.

Cercando su internet ho trovato il seguente software che è gratuito per uso privato:


Il software 730/2011 per i privati cittadini è disponibile per il download dal 12 aprile 2011: clicca qui per scaricare il software

Può essere necessaria la registrazione 

Windows 7 - Attivare l'utente Amministratore di macchina da linea di comando


Di default, in Windows 7 l’account administrator è disabilitato.


Per abilitarlo :


1) Click su start –> cmd (tasto destro “esegui come amministratore”) –> nella finestra di dos scrivere : net user administrator /active:yes


2) Per impostare la password : Net user administrator password
3) Per disabilitarlo :
Click su start –> cmd (tasto destro “esegui come amministratore”) –> nella finestra di dos scrivere :net user administrator /active:no

Linux - Domain Controller Appliance - Drop-in PDC replacement

Ho trovato un sito web molto interessante da dove è possibile scaricare diverse macchine già configurate e settate per qualche particolare ruolo, oltre a poter scaricare la relativa macchina virtuale vmware, esiste anche la versione iso installabile che una volta installata è già configurata.
Segnalo la seguente macchina virtuale che permette di avere un Domain controller con netlogon, nas per utenti di dominio, roaming profiles e pnp.

Extra IT - La banca mondiale del seme

E' una notizia che non c'entra niente con l'IT ma è troppo interessante per non segnalarla.
-----------------------------------------------------------------

Finalmente inaugurata la più grande banca del seme mondiale nelle isole norvegesi di Svalbard, scavata in profondità nelle rocce del Polo Nord, un bunker con pareti di acciaio e porte antiatomiche.

Bene!! Ora le nostre risorse alimentari sono al sicuro, per sempre.

La chiamano la “banca dell’apocalisse” o la “nuova arca di Noè”, penserete quindi che questa banca ci salverà .. ah di sicuro salverà i loro costruttori.

Linux - v.1 - Installare un Server DNS primario e secondario su Centos


<---------------------------->




Promemoria di come settare i DNS di un generico Server Centos:


1) vim /etc/sysconfig/network




NETWORKING=yes
NETWORKING_IPV6=no
HOSTNAME=server01.localdomain


2) vim /etc/hosts

127.0.0.1               localhost.localdomain localhost
::1             localhost6.localdomain6 localhost6



3) vim /etc/host.conf



order hosts,bind

Tips - Windows XP si riavvia di continuo - soluzione


Quando succede che il sistema si riavvi di continuo può essere utile adottare la seguente politica
  1. Utilizzare il CD di Windows XP per avviare il computer. (possibilmente con la stessa versione di service pack di quello presente nel sistema sennò possono succedere arrosti)
  2. Quando viene richiesto di premere R per ripristinare Windows tramite la Console di ripristino di emergenza, premere R.
  3. Selezionare l'installazione di Windows desiderata, quindi digitare la password di amministratore quando viene richiesta.
  4. Digitare chkdsk unità /p /r , quindi premere INVIO.
  5. Aspettare e poi riavviare il sistema.
  6. Dovrebbe tornare tutto ok.
/p consente di effettuare un controllo completo dell'unità e correggere gli eventuali errori. 

/r consente di individuare i settori danneggiati e recuperare le informazioni leggibili.

N.B. 1 se si specifica l'opzione /r, l'opzione /p è implicita. 

N.B. 2 Quando si specifica il comando chkdsk senza argomenti, viene controllata l'unità corrente senza utilizzare opzioni. 

Ulteriori informazioni sull’installazione e l’utilizzo della Console di ripristino di emergenza in Windows XP:  http://support.microsoft.com/kb/307654/it

Linux - Aggiornare CentOS 5.x a CentOS 5.6


Il volume di dati scaricati è abbastanza importante: si parla di almeno 150-200 megabyte per l'aggiornamento di un server dotato della penultima versione, ma la cifra sale rapidamente in caso la macchina fosse "rimasta indietro" di più iterazioni

Prima di eseguire ciecamente l'aggiornamento, l'amministratore prudente vorrà consultare il changelog ufficiale per capire quali componenti siano stati aggiornati.

Il documento principale per scoprire cosa ci sia di nuovo sono le note di rilascio pubblicate da Red Hat (questa distribuzione è una "derivazione" di Red Hat Enterprise Linux), ma anche quelle proprie di CentOS sono importantissime.

Driver - Programmi che permettono di scaricare i driver aggiornati

Software che cerca on line gli eventuali aggiornamenti dei driver installati e fornisce il relativo link di download.

Un programma il cui database con cui lavora è in continua evoluzione, seguendo costantemente tutti gli aggiornamenti che vengono man mano rilasciati dalle principali case produttrici di componenti hardware. 


Da qui potrete effettuare il download: 


MyPcDrivers.


<------------------------------>


Ecco invece un'altra utility che una volta installata permette di cercare on line tutti gli aggiornamenti del proprio pc:

http://www.drivermagician.com/download.htm


E' possibile scaricare i driver ed installarli, nella versione gratuita, la velocità di download è limitata ma comunque piu' che sufficiente.


Utility che non può mancare nel cassetto degli arnesi.

Clear Os - Windows 7 64 bit problem to join to the domain

Può capitare, con clearos, che il join di un sistema con Windows 7 a 64 bit dia dei problemi.

Il workaround pubblicato in un altro post è quello di modificare due chiavi di registro che però in Windows 7 sono leggermente diverse, cercando su internet ho trovato varie soluzioni (devo ancora testarle a fondo) ma comunque le segno di seguito a titolo di promemoria:

Server - Aggiungere un client Windows 7 ad un dominio Windows 2008 R8 in modalità Offline


E’ possibile unire un client ad un dominio offline.
I requisiti minimi sono avere un domain controller con Windows Server 2008 R2 e un client con Windows 7 o Windows Server 2008 R2.
E’necessario:

1. Su un client tuttora in un dominio start à cmd.exe

djoin /provision /domain esempio.locale /machine Nome_nuova_macchina /savefile c:\Join.txt

Linux - Dominio Samba - 6/7 - smb.conf per Dominio

Parte 7/7 qui

Per aggiungere il client al dominio la procedura è sempre la solita per i client windows utilizzando come dominio:

INSTYLELOCALE

mentre il file smb.conf è il seguente:

Windows 7 - Strumenti di protezione per minori per internet - Familiy Safety

La soluzione gratuita di Microsoft per la protezione dei minori durante la navigazione sul Web, già presente ed integrata in Windows 7, si amplia e viene integrata dal pacchetto Family Safety all’interno della suite di programmi gratuiti che va sotto il nome di Windows Live Essentials.
In Windows 7 è integrato un sistema di controllo verso i minori; attraverso l’installazione del componente Family Safety, questo controllo viene esteso ed arricchito dagli strumenti di gestione da remoto degli account locali.

Questa guida, utilissima, permette di:
- Definire gli orari in cui figli potranno navigare
- Scegliere quali giochi utilizzare.
- Scegliere quali programmi si possono utilizzare.
- Vedere da remoto i siti visitati, sempre da remoto cambiare i precedenti parametri.

Di seguito la relativa guida Microsoft:

Utilizzare Postfix Admin per gestire il server di posta postfix

PostFixAdmin è un'applicazione web sviluppata in PHP per gestire graficamente e in modo più semplice il server di posta elettronica Postfix. PostfixAdmin è il pannello di controllo web che ci permetterà di gestire domini e utenti di posta virtuali, svincolandoci da file di testo e dal condividere gli utenti di sistema con la posta elettronica. Infatti, come configurato precedentemente, Postfix cercherà le configurazioni relative sul database MySQL e con PostfixAdmin eviteremo di inserire dati a mano con query macchinose e permetteremo la gestione diretta di un dominio al relativo proprietario. 

Di seguito il link per la configurazione

http://ubuntulandia.blogspot.com/2011/04/postfixadmin-nuova-release-per-gestire.html

Clear OS - Alcuni promemoria utili - Parte 5 - from S to Z

Secutiry - Security Keys - Menu


You can find this feature in the menu system at the following location:
Directory --> My Account Security and Keys

Security Keys - Overview
The Security and Keys system provides a one-stop location for end users who need to access security settings for the desktop systems, namely:
  • SSL Certificates (including PKCS12)
  • OpenVPN configuration

Clear OS - Alcuni promemoria utili - Parte 4 - Network

Network - Network Bridging   



The following Howto describes how to bridge two or more network interfaces into a bridged interface group. This is known as IEEE MAC Bridges or under the working group title of 802.1d.

install the required software packages.


yum install bridge-utils


Example Configuration


Here is an example on how to create a bridged interface with eth0 and eth1. You can add many network cards to the same bridge. Be aware that all hitting the bridge is propagated over the bridge. This is akin to a hub. Please consider security when creating bridges.


Network Configuration


First, you need to manually create or edit the configuration files as follows.
You can leave the HWADDR line alone in the ifcfg-eth* files. The line HWADDR=“00:00:00:00:00:00” is left for convenience only. Use the MAC address detected by the system

Clear OS - Alcuni promemoria utili - Parte 3 - Mail

Mail - Autenticazione SMTP provider esterno


n /etc/postfix/main.cf, add the following to enable Postfix's authenticated mail client:
smtp_sasl_auth_enable = yes
smtp_sasl_password_maps = hash:/etc/postfix/sasl_passwd
smtp_sasl_security_options =

Add Username and Password Settings

The ISP's mail server, username, and password are kept in a separate file: /etc/postfix/sasl_passwd. The format is:

[hostname] username:password

For example:

[smtp.broadband.rogers.com]     bob123@rogers.com:hockey

Anytime you add or change the /etc/postfix/sasl_passwd file, run the following command:

postmap /etc/postfix/sasl_passwd

Add Outbound Relay Host

Using the SMTP Mail Server configuration in the web-based configuration tool, add the ISP's mail server. In our example, smtp.broadband.rogers.com is used.

Clear OS - Alcuni promemoria utili - Parte 2 - Firewall

Firewall - Custom

An invalid custom rule can block remote access to webconfig.


Examples - Limit SSH/Webconfig Access to Specific IP Addresses

The following entries would restrict remote SSH (port 22) an Webconfig (port 81) access to specific IP address that you define (i.e. allow remote login from office, home, datacenter etc.).

# Deny all SSH connections
iptables -I INPUT -p tcp --dport 22 -j DROP

# All connections from address xyz

iptables -I INPUT -p tcp --source 1.2.3.4 --dport 22 -j ACCEPT
iptables -I INPUT -p tcp --source 5.6.7.8 --dport 22 -j ACCEPT

# Deny all webconfig connections

iptables -I INPUT -p tcp --dport 81 -j DROP

# All connections from address xyz

iptables -I INPUT -p tcp --source 1.2.3.4 --dport 81 -j ACCEPT
iptables -I INPUT -p tcp --source 5.6.7.8 --dport 81 -j ACCEPT

Pop.it - Registrazione domini e hosting economico italia

Musica - TAG Mp3 editor - MusicBrainz

Di seguito un'utility che permette di modificare i tag MP3 e sistemare la propria raccolta musicale:

MusicBrainz Picard

Or (I prefer this software)

http://www.mp3tag.de/en/download.html 

Windows Intune

Windows Intune è il nuovo servizio di gestione dei PC, aziendali e non, interamente gestito nel cloud di Microsoft, lanciato ufficialmente il 23 Marzo 2011 e disponibile in demo gratuita per 30 giorni per un massimo di 25 PC.


Windows Intune è un sistema di gestione centralizzato per i PC senza la necessità di avere server in sede, gli agent installati nei PC infatti comunicano direttamente con i server Microsoft nel cloud e tutta l’interfaccia di gestione è interamente via web.

E’ quindi evidente che il target di questo servizio risulta essere la piccola e media impresa che non dispone di server e che con questo servizio può gestire, o far gestire a un consulente esterno, il parco macchine senza più preoccuparsi di aggiornamenti o policy.


Informatica - eMule i server migliori aggiornati Aprile 2011

Lista di server funzionanti e sicuri per eMule aggiornata a Aprile 2011 ; mi sembra quasi scontato dire che avere server aggiornati e sicuri permette, accedendo con ID Alto, di poter scaricare e condividere tutto quello che si vuole, al massimo (o quasi) delle capacità di eMule ed inoltre abbiamo meno possibbilità di incappare in fake, virus o server spia che
ultimamente si sono moltiplicati a vista d’occhio .

Clear OS - Alcuni promemoria utili - Parte 1 - from A to D

Indirizzi vari servizi




Remote Login - https://192.168.X.X:81/

Indirizzo della webmail: https://192.168.X.X:83/


Installation Trouble shooting



There are thousands of pieces of hardware and related drivers available for use in the PC world. The advantage: consumer choice. The disadvantage: hardware compatibility issues are common. There are several debug screens in the installer that can help when an installation fails. Use the Alt-FX key combination to view:
  • Alt-F1: main install screen
  • Alt-F2: command line (not always available)
  • Alt-F3: general log
  • Alt-F4: driver log
  • Alt-F5: hard disk / CD log

Command line - Console


If you need to drop to a command line when presented with this screen, you can press 'CTRL+ALT+F1' (F1-F6 are command line terminals, F7 is a log for the XWindows environment, and F8 is the graphical user interface for Webconfig).
To get back to Webconfig, press 'CTRL+ALT+F8'.

Programmi - Utilizzare VHD

Ho trovato questo forum/articolo molto interessante sui VHD:


Di cui copio ed incollo qualche riga che reputo interessante sui VHD:

- Possiamo fare il backup di un intero SO facendolo di un singolo file.
- Facilita lo spostamento del VHD su un server Hyper-V o su altre piattaforme di virtualizzazione che supportano i VHD, inclusa VMWare ESX.
- Ci consente di bootare da un supporto esterno, tipo un'unità USB (Questo non è ufficialmente supportato ma si può tranquillamente fare) . 
- E' possibile gestire le versioni del Sistema operativo utilizzando i dischi differenziali per creare una relazione padre-figlio fra i VHD

Si possono creare VHD del S.O. stesso da dove viene eseguito:

- Tramite  l'utility Disk2vhd che consente di creare versioni VHD  di dischi fisici.

Driver - Trovare un driver sconosciuto in tutte le versioni di Windows

Procedura per trovare un driver sconosciuto in windows tutte le versioni:

Tale procedura si basa nell’utilizzare l’ID Hardware, VEN_xxxx rappresenta l’ID fornitore, mentre DEV_xxxx è l’ID del dispositivo

1)     Si deve andare in gestioni periferiche (Start à Esegui… devmgmt.msc)
2)     Cliccare con il tasto destro del mouse sulla periferica con il punto interrogativo à Proprietà à Dettagli
3)     Andare nel sito web PCI Vendor and Device Lists.
4)     Inserire l’ID Vendor oppure l’ID Device
5)     Incrociando le due ricerche si può trovare il Driver.

720check