Post in evidenza

Recovery - Access, Excel, Word, Office and Photo recovery tools and other blog procedures

During these years I had necessity to recover various files (.doc, mdb, .xls, photos...)  I utilized various free tools (here is an exampl...

Hacker – Recuperare le password dei file .xls

Per recuperare le password di un file excel si può usare questo programma:

Office Password Recovery Pro,
available directly here. (2.1Mb)

Una volta installato va eseguita, sul file excel, la prima opzione ed in sequenza la seconda:



Un altro articolo da visionare è il seguente:

http://alessandromazzanti.blogspot.com/2011/08/hacker-trovare-password-di-file.html

Microsoft – Connessioni contemporanee in ingresso su client Microsoft

I computer che eseguono Windows NT Workstation 4.0, Windows 2000 Professional, Windows XP Professional, Vista Home Premium, Windows Vista Business, Windows Vista Ultimate sono licenziati per un massimo di 10 sessioni client in ingresso concorrenti.

I computer che eseguono Windows XP Home Edition, Vista Home Basic sono licenziati per un massimo di 5 sessioni client in ingresso concorrenti.

I computer che eseguono Windows 7 in una qualunque delle versioni disponibili sono licenziati per un massimo di 20 sessioni client in ingresso concorrenti.

Per vedere le sessioni aperte è utile il programma TCPView che mostra graficamente le porte utilizzate.

Alternativamente per vedere le sessioni in quel momento utilizzate si usa il comando:

net config server

per le licenze disonibili basta il commando:

net session

2003 Server – Estendere lo schema al 2003 R2


Se in una AD 2003 si intende installare un DC 2003 R2 occorre aggiornare lo schema AD alla versione 2003 R2 ovvero la 31 come indicato nel seguente articolo:

http://support.microsoft.com/kb/917385

Gli step preliminari sono indicati qua:

http://technet.microsoft.com/en-us/library/cc773360.aspx

La guida step by step per fare tale operazione è indicata qua:

http://blogs.sysadmin.it/ermannog/articles/3079.aspx

Networking – Creare una Vlan su uno switch Cisco

Tutte le porte di una singola VLAN di uno switch fanno parte dello stesso dominio di BroadCast.
Di default, quando uno switch esce di fabbrica, tutte le porte fanno parte della stessa Vlan.

La cosa interessante è che due switch (A e B) possono parlare fra loro ed alcune porte dello Switch A che fanno parte della VLAN 10 possono far parte di un gruppo di porte sullo switch B che sono state opportunamente configurate per far parte della VLAN 10.

Di default gli switch escono di fabbrica facenti parte della VLAN 1
Ogni VLAN dovrebbe essere con una sua sottorete, il vantaggio diventa ancora piu’ marcato con le VLAN nel fatto che:

Due device su due location diverse, non dietro lo stesso router, possono comunque far parte della stessa rete.

I due device possono essere collegati a due switch in location diverse ma far parte della stessa VLAN.

DEF 1: “Devices on different VLAN’s can communicate with a router or a Layer 3 switch. As each VLAN is its own subnet, a router or Layer 3 switch must be used to route between the subnets.”

DEF 2: “When there is a link between two switches or a router and a switch that carries the traffic of more than one VLAN, that port is a trunk port.
A trunk port must run a special trunking protocol. The protocol used would be Cisco’s proprietary Inter-switch link (ISL) or the IEEE standard 802.1q.”


Supponiamo di voler mettere le porte 2 e 3 nella VLAN 5 e le porte 4,5 nella VLAN 10:



In questo modo le porte 2 e 3 comunicano solo fra di loro, mentre le porte 4 e 5 comunicano solo fra loro.

Affinchè le due VLAN possano dialogare fra di loro è necessario creare una “trunk port” in modo che tolga le informazioni VLAN, faccia il routing e ripristini la info della VLAN corretta.

Per questo si utilizzar un Router oppure uno Switch Layer 3

[fonte http://www.petri.co.il/csc_setup_a_vlan_on_a_cisco_switch.htm ]

Manuale - Guide to Creating and Configuring a Server Cluster Under Windows Server 2003

Ecco alcuni tutorial che spiegano come creare un Cluster sotto Windows 2003 Server:

1) Guide to Creating and Configuring a Server Cluster Under Windows Server 2003
This guide provides step-by-step instructions for creating and configuring a typical single quorum device multi-node server cluster using a shared disk on servers running the Microsoft® Windows® Server 2003 Enterprise Edition and Windows Server 2003 Datacenter Edition operating systems.

http://www.microsoft.com/en-us/download/details.aspx?id=13705
2) Server Clusters: Cluster Configuration Best Practices for Windows Server 2003


Discusses cluster and application deployment, server load, and load balancing.


http://www.microsoft.com/en-us/download/details.aspx?id=8005

3) Using StarWind with MS Cluster on Windows Server 2003

This document gives users detailed step-by-step instructions on configuring StarWind for failover clusters with MS Windows Server 2003. Failover cluster configuration includes two (or more) server nodes that share an external storage. Based on iSCSI technology, StarWind software enables users to create an external storage in a Windows environment without implementation of expensive FC or external SCSI solutions. With StarWind, you can create a shared disk array on a host running Microsoft windows.

Click here to downloadUsing StarWind with MS Cluster on Win2003 Server

Office 2010 - Error installation 1935 and hresult : 0x80070BC9

Installando Office 2010 Eng a 32 bit su Windows 7 a 64 bit parzialmente patchato l'installazione si bloccava sempre dando il seguente codice di errore:

error installation 1935 and hresult : 0x80070BC9 

L'errore era dovuto non al fatto che la versione di office fosse a 32 bit ma bensì dal fatto che mancava il .NET Framework 4.0 e/o 3.5.1.

Infatti terminando l'installazione di tutte le patch di sistema l'installazione è andata liscia ed a posto in automatico. 

 

 

Tips - Driver ACPI\SMO8800 Windows 7 Dell non installato

Nel caso in cui si installi Windows 7 a 64 bit su un pc Dell può capitare che non riconosca il driver con la dicitura ACPI\SMO8800.

dell-free-fall-sensor-ACPI-SMO8800-driver-device-manager-page


Il problema si presenta per:

Dell Vostro 3550
Latitude E4310
Latitude E5410
Latitude E5510
Latitude E6410
Latitude E6410 ATG
Latitude E6510
Dell Precision Mobile WorkStation M4500
(and potentially more if you see an unknown device with Hardware ID ACPI\SMO8800)

e si risolve scaricando ed installando il seguente driver per ST Microelectronics Free Fall Sensor:

http://www.dell.com/support/drivers/us/en/04/DriverDetails/DriverFileFormats?c=us&s=bsd&cs=04&l=en&DriverId=R257449





[update 22 agosto 2012]

Per caso mi sono accorto che il precedente link non funziona.

Ecco il link corretto:





Se anche questo non funzionasse vi prego di segnalarmelo nel blog. Grazie.

<-------------->

Other suggested blog articles


Recovery - Access, Excel, Word, Office and Photo recovery tools and other blog procedures


Tips - Errore Driver SMBus

Nel caso in cui abbiamo un driver non riconosciuto SMbus come di seguito:




Hacker - The pirate bay di nuovo raggiungibile al seguente IP

The pirate bay di nuovo raggiungibile al seguente IP:  

194.71.107.80

dedicato proprio agli utenti del Vecchio Continente, il sito The Pirate Bay è nuovamente raggiungibile da Italia, Olanda, Regno Unito e Belgio.

Da due anni oramai The Pirate Bay era irraggiungibile da parte degli utenti italiani, se non passando attraverso dei proxy come, ad esempio, Anonymouse.org

Manutenzione - jv16 PowerTools 2012

Ecco un altro interessante programma per ottimizzare il proprio pc, si tratta di jv16 PowerTools 2012

Ecco alcune funzioni:

  1. Pulire e velocizzare il registro di sistema, eliminare i file temporanei ed inutilizzati. (offre la possibilità di scegliere quali voci di registro analizzare, quali eliminare,)
  2. Rimuovere totalmente qualsiasi software installato (inclusi i file che non vengono rimossi con l'uninstaller originale).
  3. Velocizzare il sistema disattivando alcune funzioni inutili.
  4. Controllare e modificare i programmi che si avviano automaticamente e che rallentano l'accensione di Windows.
  5. Cancellare tutte le cronologie di sistema.
  6. Recuperare i file eliminati accidentalmente svuotando il Cestino.
  7. Proteggere il computer da attacchi di siti e software malevoli.
  8. Controllare la sicurezza dei file scaricati.
  9. Strumenti file (l'alter ego di Esplora risorse)
  10. Effettuare backup
 Ecco il link per il download

SCCM 2012 - Step by Step Guide e Manual Download

Step-by-Step Guides

Standalone Primary Server

Multi Site Hierarchy

Other

Downloads

[Fonte http://social.technet.microsoft.com/wiki/contents/articles/11215.system-center-2012-configuration-manager-best-practices-en-us.aspx]

SCCM 2012 – Migrate from SMS 2003 to SCCM 2012

There is no directly migration from SMS 2003 to CM 2012. Only the migration from CM 2007 SP2 to CM 2012 is possible and side by site. Therfore you have 2 way : SMS 2003 --> CM 2007 SP2 ---> CM 2012 or strat with CM 2012 from zero and forget SMS 2003 (there is no tool in this case to migrate package).

SCCM 2012 - Vari link ad articoli utili parte 3

  Best Practices for Collections   Best Practices for Endpoint Protection   Best Practices for Hardware Inventory
  Best Practices for Power Management   Best Practices for Reporting   Best Practices for Software Updates [Fonte http://social.technet.microsoft.com/wiki/contents/articles/11215.system-center-2012-configuration-manager-best-practices.aspx]

SCCM 2012 – Tutorial di installazione SCCM 2012 SP1 - Installation Tutorial

http://mountainss.files.wordpress.com/2013/02/system-center-2012-logo.png 
Per quanto riguarda SCCM copio ed incollo i vari tutorial del Blog da me appuntati per l'installazione di SCCM 2012 del Primary Site, secondary Site, WSUS, installazione SP1, soluzioni di backup.

Spero siano utili a qualcuno


P.S. Per visionare tutti gli articoli del blog su SCCM 2012 vi intito a visionare il seguente link:

http://www.alessandromazzanti.com/search/label/SCCM%202012


<---------->

Here you can find different tutorial, self maded, that explain you, step by step, how to install a primary and secondary Site, backup solution, SP1 install and WSUS patching.

I hope that you'll find them useful




P.S. If you are interested to view every blog article about SCCM 2012 you can follow the above link:

http://www.alessandromazzanti.com/search/label/SCCM%202012


SCCM 2012 - Vari link ad articoli utili parte 2

Tutorial su internet


Questo link fa una panoramica molto generica, il secondo
Il seguente link propone molti articoli molto dettagliati che mostrano come installare SCCM 2012 - UTILE

Tutorial per installazione SCCM 2012 Beta 2


Anche il seguente link fornisce tantissime informazioni per il deployment - UTILISSIMO

720check